Misurazione dell'usabilità

Usabilità come costrutto misurabile

Pur essendo presenti dimensioni soggettive e qualitative, vi sono proprietà che possono essere misurate e valutate con sistematicità e coerenza, durante la progettazione, la valutazione e la manutenzione del sistema. Efficacia, efficienza e soddisfazione dell'utente sono proprietà misurabili e osservabili attraverso questionari, interviste e scale di misurazione, una volta stabilite le tipologie di utenti e gli obiettivi che essi devono raggiungere.

Gli standard definiscono come segue i fattori misurabili:

  • l’efficacia: è il grado in cui una persona riesce a completare le operazioni richieste per raggiungere il proprio obiettivo in modo corretto e completo.

  • l’efficienza: corrisponde alla quantità di risorse che la persona spende nelle operazioni richieste per raggiungere un dato obiettivo.

  • La soddisfazione soggettiva: è la dimensione più complessa da valutare e da raggiungere, poiché riguarda il livello di gratificazione che l’esperienza d’uso offre. Un sistema può funzionare molto bene ma può non bastare a rendere l’interazione confortevole e piacevole. Rientrano in questa dimensione aspetti come l’estetica, la qualità relazionale.

La misurazione del livello di usabilità dei siti web dovrebbe essere effettuata a partire dalla fase di prototipazione dell’interfaccia grafica.

Le statistiche d'uso di siti già online forniscono indicazioni utili, seppur parziali, sull’efficacia dei contenuti. È essenziale anche consentire agli utenti di poter inviare facilmente, e in via informale, commenti e opinioni sul sito dell'amministrazione.

Protocollo per la realizzazione di test di usabiltà

Per verificare rapidamente l'usabilità di un sito web si possono utilizzare tecniche come quelle suggerite dal Protocollo eGLU per la realizzazione di test di usabilità semplificati

l'ultima modifica di questa pagina risale a 8 mesi fa

torna all’inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto